L’artigianalità
La connessione al sistema produttivo

L’attenzione prestata alle materie prime è stata applicata in maniera altrettanto forte anche sui sistemi di produzione, che si sono evoluti con la crescita. Lo stabilimento produttivo si è infatti sviluppato nelle tecnologie, mantenendo forte però la sua anima di arti-genialità. Ogni sviluppo del sistema, viene pensato e realizzato, seguendo il principio secondo cui il macchinario deve essere in grado di trattare il prodotto con la stessa cura propria di una cultura arti-gianale.

La Crescita
Il prodotto è sempre protagonista

Sia ora come allora, l’attenzione è rivolta
al prodotto che deve avere ingredienti di alta qualità. La scommessa infatti è stata quella di riuscire a fare ciò che si faceva in casa
e nelle botteghe dei fornai, con le mani ed il mattarello, naturalmente a livello industriale e con apparecchiature sofisticate. Ed anche oggi, che i numeri dell’azienda continuano
a crescere in maniera considerevole, non si è mai perso di vista questa prerogativa. Il biscotto per Artebianca è stato e resta, ora più che mai, il vero protagonista.

Il Nuovo Stabilimento
Il progetto ispirato ai principi del Feng-Shui

Tutto bianco! 3000 metri quadrati distribuiti su pianta ottagonale, forse l’unico impianto produttivo in Italia costruito secondo i principi del Feng-Shui. Partendo dalla consapevolezza che il processo produttivo e l’ambiente hanno la stessa importanza delle materie prime nella riuscita del prodotto, la famiglia Rovai
ha effettuato questo ulteriore investimento. Il nuovo stabilimento (il terzo in pochi anni) è stato affidato ad una piccola società che si occupa di bio-architettura e che presta attenzione all’orientamento magnetico, alla posizione dei fabbricati, ai materiali usati e all’armonizzazione con il contesto circostante.